SMILE LITE MDP
Mobile Dental Photography

Una nuova era per la fotografia dentale

SMILE LITE MDP
Mobile Dental Photography

The new era of dental photography


SMILE LITE MDP
Mobile Dental Photography

The new era of dental photography

SMILE LITE MDP
Mobile Dental Photography

The new era of dental photography

IL PRODOTTO

Al giorno d’oggi, ogni nuovo smartphone che arriva sul mercato è provvisto di una fotocamera sempre più efficiente e sorprendente. E’ per approfittare di questa evoluzione in corso che la Smile Line vi propone la primissima apparecchiatura studiata specialmente per la fotografia dentale con il vostro smartphone! Per la Smile Lite MDP, che può essere considerata come un «mini studio fotografico», sono stati necessari 3 anni di sviluppo e di tests. La lampada è provvista di tre gruppi di LEDs (light emitting diodes) : ogni gruppo
può essere acceso individualmente e anche l’intensità della luce può essere regolata, essendoci 4 livelli di potenza.

Il retro della Smile Lite MDP è provvisto di un adattatore universale regolabile che consente di inserire ogni modello di smartphone che abbia una larghezza compresa tra 55 e 85mm.

La Smile Lite MDP è un’apparecchiatura «plug and play», molto facile da usare e che non necessita alcuna App particolare, nessun procedimento di calibrazione e nessuna formazione specifica.

Vi permetterà di utilizzare appieno tutte le potenzialità della fotocamera del vostro smartphone, in tutta semplicità, e diventerà rapidamente uno strumento indispensabile per :

  • Fotografie per rilevazione del colore
  • Comunicazione giornaliera con il laboratorio
  • Brevi video
  • Documentazione dei pazienti
  • Fotografie artistiche

Gli utilizzatori appassionati saranno felici di sapere che sono disponibili alcuni accessori opzionali. Grazie ad essi, è possibile di scattare fotografie con un filtro polarizzante (art. n. 6620) o con dei diffusori (art. n. 6610) per dei risultati ancor più professionali.

Article in DPR April 2019 / Interview of Dr. Miles Cone (DMD Prosthodontist, Portland) by R. Elsenpeter